Qualche informazione generale

Nel dicembre 2019, in Cina, precisamente nella città di Wuhan (provincia di Hubei) è stata individuata nell’uomo una forma di polmonite atipica sostenuta da un nuovo coronavirus identificato come SARS-CoV-2.
I coronavirus sono virus provvisti di capside a singolo filamento di RNA a senso positivo (ssRNA+) di circa 30 kilobasi che codifica per 7 proteine virali. L’agente eziologico della malattia COVID-19 è stato ritrovato in vari distretti delle vie respiratorie superiori e inferiori come faringe, rinofaringe, espettorato e fluido bronchiale.

L’RNA virale è stato riscontrato con frequenza variabile anche nelle feci e nel sangue di pazienti COVID-19. Tuttavia, la possibilità di infezione a partire da questi materiali è al momento controversa.

Quali sono i test disponibili nel nostro Laboratorio?

TEST SIEROLOGICO: Il test, attraverso un prelievo di sangue, permette di identificare la presenza di:

  • Anticorpi IgM: compaiono entro 12 gg dall’ esordio clinico in quanto il nostro organismo impiega del tempo per permetterci di evidenziare questi anticorpi, che sono i primi a comparire nel sangue (l’attendibilità del test è molto alta). In questa fase il soggetto è infettivo.
  • Anticorpi IgG e IgM: compaiono dopo 15- 25 gg dall’esordio clinico (l’ attendibilità è molto alta). In questa eventualità il soggetto è ancora infettivo.
  • Anticorpi IgG: il soggetto potrebbe essere guarito, ma essendo un virus nuovo e visti i dati ancora scarsi sull’attendibilità del test non si può escludere ancora la presenza del virus. In altre malattie infettive la comparsa delle IgG e la scomparsa delle IgM indicano che il soggetto non è più infettivo.

 

TAMPONE NASO-FARINGEO 

  • TAMPONE RAPIDO     Il tampone Rapido ha una buona specificità (98,9%) per cui è estremamente difficile che il test confonda il Coronavirus con altri virus presenti nell’individuo e una sensibilità dell’85,7%. Il Tampone rapido è pertanto idoneo per una valutazione epidemiologica su ampie popolazioni di soggetti.

  • TAMPONE MOLECOLARE (ORA DISPONIBILE!!!). Dal materiale biologico viene effettuata l’estrazione e la purificazione dell’RNA per la successiva ricerca dell’RNA virale utilizzando una metodica molecolare rapida: Reverse Real-Time PCR (rRT-PCR). L’utilizzo di sonde rende questo test estremamente specifico. Qualora fosse presente nel campione il virus, verrà amplificato e intercettato dalla sonda molecolare. Questo test permette di valutare se nel momento del prelievo è presente nelle regioni anatomiche indagate il virus, ma non è in grado di rilevate infezioni pregresse.

La diagnosi di laboratorio di SARS-CoV-2 in un caso sospetto necessita di una corretta esecuzione, trasporto e conservazione del campione e di utilizzare metodiche sensibili e specifiche.

In tutti i casi l’eventuale positività verrà comunicata alla struttura pubblica così come previsto dalle misure di prevenzione della ASL competente (nota del 24/03/2020)

Da sottolineare che un risultato negativo non implica che il soggetto non possa infettarsi il giorno successivo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *